Reti in tessuto ecologico

di Giampiero Zazzaro

Lincredibile è una linea di prodotti dall’anima in lino per il confezionamento alimentare ad alta sostenibilità

Linificio e Canapificio Nazionale e il produttore di materiali per il confezionamento Kuku International Packaging, che promuovono e diffondono la potenzialità del lino come materiale green alternativo alla plastica, per dare forma a un prodotto nato dalla terra che, in poco tempo, tornerebbe ad essere terra, hanno dato vita a una partnership con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento ambientale provocato dalle reti di plastica impiegate nel packaging alimentare, attraverso l’utilizzo del lino.

Dopo tre anni di esperimenti, le due aziende, spinte dal comune intento di contribuire alla conservazione del pianeta e contrastare la crisi ambientale e climatica in essere, hanno unito i loro rispettivi know-how riuscendo a realizzare Lincredibile, ovvero una linea di retine per il confezionamento di frutta, verdura e frutti di mare in lino, in alternativa alle fibre sintetiche.

Solo in Italia, ogni anno, si consumano circa 250 milioni di confezioni da 3 teste di aglio e circa 20 milioni di sacchi per patate per un totale di circa 11 milioni di kg di plastica. Numeri che evidenziano l’urgenza di un cambiamento, che ora è possibile grazie all’impiego del lino.

Pierluigi Fusco Girard, AD di Linificio e Canapificio Nazionale ha dichiarato:

“Da Cop 26 di Glasgow emergono due considerazioni. La prima è che siamo entrati in un tempo in cui bisogna agire per salvaguardare il futuro del nostro pianeta. La seconda è che, per la necessaria transizione ecologica, è fondamentale la cooperazione, mettere insieme idee e conoscenze provenienti anche da settori molto differenti tra di loro. Questo progetto è la sintesi di queste due convinzioni. Abbiamo infatti unito forze e idee per contribuire in modo concreto al percorso di riduzione dell'impatto ambientale nei settori del tessile e delle materie plastiche. È un piccolo passo rispetto alle sfide che ci attendono, ed è anche la dimostrazione che qualcosa si può fare, insieme”.

Raffaele Bonzagni, general manager di Kuku International Packaging ha affermato:

“Sono orgoglioso di aver creato con Pierluigi Fusco Girard e con il supporto incondizionato delle nostre due società, una nuova linea di prodotti che realmente contribuisce alla sostenibilità del nostro pianeta. I prodotti della linea Lincredible sono già in distribuzione nei supermercati francesi e tedeschi e speriamo vengano utilizzati presto anche in Italia”.

Il lino può essere impiegato anche come componente per altre tipologie di imballaggi in sostituzione della plastica: finestre per i sacchetti in carta, rinforzo interno del confezionamento in carta e del nastro adesivo in carta, così come copri-cassette per frutta e verdura.